Osservatorio sulla condizione Psico-sociale e l’Orientamento dei Giovani

Osservatorio sulla condizione Psico-sociale e l’Orientamento dei Giovani (OPOG) 

1233320_368519703279673_1189474030_nOltre all’attività di ricerca, studio e monitorizzazione propria dell’Osservatorio sui vari contesti sociali e i relativi stati psichici (positivi e di disagio) che i giovani vivono, svolgiamo anche, in partnership con i Centri Italia Felice, dei gruppi psicodinamici sui diversi territori delle città. Ogni gruppo, a cadenza mensile, è rivolto a ciascuna “categoria” per consulenza, sostegno, formazione: gruppi per genitori, gruppi per insegnanti ed educatori a vario titolo, gruppi per medici e altri operatori socio-sanitari, gruppi per giovani. Lo scopo è quello di offrire uno spazio per approfondire, raccontare ed elaborare emozionalmente i problemi e pensare diversamente alle risorse prospettiche dei partecipanti, per migliorare il proprio stato di vita, a seconda delle problematiche del proprio ciclo di vita, dei propri contesti sociale, educativo e/o lavorativo.

Per orientamento noi intendiamo una modalità educativa permanente durante tutto il ciclo di vita: un processo continuato in funzione: 1) della “chiamata” ad esser se stessi riappropriandosi soggettivamente della propria esistenza, nel dare voce e visibilità ai Desideri e Bisogni Profondi di ciascuna Persona; 2) della “chiamata” a potenziare e attuare le proprie capacità per inserirsi in modo creativo nella società in trasformazione contribuendo ciascuno, da protagonista, a divenire il cambiamento che si sogna per il proprio contesto sociale. Perciò, obiettivo finale dei nostri interventi pedagogici e psicologici in scuole e centri giovanili di vario tipo (sia attraverso consulenze individuali che gruppi per i giovani e gruppi per insegnanti ed educatori) è quello di contribuire alla costruzione dell’identità personale e sociale del Soggetto in crescita, attraverso un progetto di vita inteso come “compito esistenziale e aperto alla realtà comunitaria-sociale e come attuazione dei valori che danno senso alla vita.

diritto allo studioIn modo particolare, va evidenziato che per noi il bambino e l’adolescente non esistono  solo per diventare adulti, ma anche, anzi, in primo luogo, per essere se stessi, cioè un bambino o un adolescente e, in quanto bambino o adolescente, persona; giacché una persona vivente è, in ogni fase della sua vita, una persona, a condizione che la singola fase sia autenticamente e pienamente vissuta secondo il suo senso profondo. La crescita è un cammino, è un cammino nel divenire: devo tuttavia ricordare il detto di Goethe, che non si cammina solo per arrivare, ma anche per vivere, mentre si cammina! [cfr. Guardini, Le età della vita].

Gli psicoterapeuti e docenti universitari di Psicologia dello sviluppo soci dell’A.P.R.E. (che è l’ente promotore dell’Osservatorio sulla Condizione Psicosociale Giovanile) sono disponibili ad incontri nelle scuole, nei centri giovanili o nei propri Centri Italia Felice. La modalità potrà essere di tipo seminariale a classi riunite o tramite consulenze individuali e/o di gruppo.

Per altro, rimandiamo al sito dell’OPG:   apriti.org

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...